Altra sfida salvezza per la SBC Palermo, al PalaMangano arriva Battipaglia

6 dicembre 2019

Imboccata la strada giusta, l’obiettivo è proseguire dritto senza deviazioni di percorso. Una squadra in cerca di conferme la Sicily By Car Palermo Basket, fresca di primo successo esterno stagionale in Serie A1 e attesa, domenica in casa, da un’altra cruciale sfida per la salvezza.

Sarà la Omeps Givova Battipaglia l’avversario delle palermitane nel match della nona giornata (ore 18, PalaMangano), in quello che per entrambe è già uno snodo fondamentale della stagione. Le campane si trovano ancora a secco di punti dopo otto giornate, ma l’ultimo match giocato contro una corazzata come Ragusa ha mostrato netti segnali di ripresa. Con una Alexandra Ciabattoni in più (il suo esordio proprio contro la Passalacqua) e il duo Houser-Tagliamento che porta 31 punti di media alla causa battipagliese, la squadra allenata da coach Alessandro Orlando non è avversario da sottovalutare.

«Battipaglia come noi non ha avuto un inizio facile – spiega l’assistant coach SBC Palermo, Maurizio Giordano, infatti anche loro hanno incontrato San Martino, Schio, Venezia e Ragusa, in più anche Lucca. Nonostante ciò hanno tenuto testa e messo in difficoltà le avversarie. È una squadra che, avendo fino ad oggi utilizzato a singhozzo il loro 5 di ruolo Jarosz fuori per infortunio, ha come suo punto forte il gioco sul perimetro. Hanno delle tiratrici di striscia e riescono ad attaccare tutte il canestro. Usano molto difese match, riuscendo a mettere in difficoltà qualunque squadra. »

Momenti diametralmente opposti, ma uguali ambizioni per le due squadre. La SBC di coach Santino Coppa si è gettata anima e corpo nella preparazione della sfida di domenica. Il successo di Costa Masnaga è arrivato nel momento giusto, dopo un inizio da incubo per aver affrontato praticamente tutti i top team di una massima serie riabbracciata dopo 29 anni. La prima vera ‘uscita’ made in Usa, con Gatling e Cooper a farla da padrone (rispettivamente 14 e 18 punti).

«Per noi non sarà una partita facile, basti pensare alle difficoltà che avrà la nostra lunga a difendere una più piccola e veloce, che gioca partendo da fuori – avverte coach Giordano –. Anche se siamo ancora lontani dal gioco corale di squadra, per via di infortuni e di inserimenti di nuove giocatrici, siamo consapevoli del fatto che sarà una gara da affrontare con grande attenzione, ma siamo anche fiduciosi del lavoro che stiamo svolgendo. Consapevoli – conclude – del fatto che solamente insieme ed Uniti si possa dare il massimo. »

Palla a due domenica 8 dicembre (ore 18) al PalaMangano di Palermo. Arbitri del match saranno Daniele Caruso di Milano (MI), Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI) e Giulio Giovannetti di Rivoli (TO).

Serie B, SBC incerottata e sconfitta a Catania dalla Rainbow

2 dicembre 2019

 

Fonte Foto: Ciccio Lo Cascio – Rainbow Catania Basket

Sconfitta per la SBC Palermo Basket targata Serie B, con le ragazze di coach Laura Perseu battute sabato a Catania dalla Rainbow per 56-39 nella gara della settima giornata del massimo campionato regionale.

Ranghi ridottissimi per le palermitane, giunte in sette nel capoluogo etneo, e orfane delle indisponibili Casiglia, Malara, Montaina e Cappelli, quest’ultima aggregata in prima squadra nella vittoriosa trasferta di A1 contro Costa Masnaga. Rainow Catania in controllo dall’inizio alla fine del match, con prova degna di nota da parte di Lauren Engeln, autrice di 19 punti alla fine.

Nell’ultimo quarto la reazione d’orgoglio della SBC, complice anche il calo del ritmo e le rotazioni ampie del coach catanese Andrea Bianca, che porta le palermitane ad aggiudicarsi l’ultimo parziale (8-12) grazie ai canestri di Caliò e Nwachukwu.

«Sapevamo di incontrare una squadra molto forte – ammette coach Perseu –. È stata una partita difficile per noi, ma nonostante le difficoltà e un avversario esperto e di assoluto livello, le ragazze hanno dato il massimo. Questa stagione deve essere un banco di prova importante per la crescita di questo gruppo, composto in toto dalla nostra Under 18, e sono sicura che i miglioramenti non tarderanno ad arrivare.»

RAINBOW CATANIA BASKET – SICILY BY CAR PALERMO 56-39 (15-8, 29-15, 48-27, 56-39)

Catania: Diop 2, Guerri 2, Ferlito, Aleo 8, Parisi 3, Costi, A. Engeln 9, Spina 3, Licciardello 8, L. Engeln 19, Rasino, Cocina 2. All. Bianca

SBC: Abbate, Pepe, Caliò 8, Salamone 11, Nwachukwu 11, Gioè 5, Lipari 4. All. Perseu

Arbitri: Vittorio Migliorisi di Ragusa e Matteo Filesi di Chiaramonte Gulfi.

Coach Santino Coppa: «A Costa un’impresa, ma possiamo ancora migliorare»

1 dicembre 2019

Una domenica mattina fresca e dolcissima per la SBC Palermo, tornata nella serata di ieri dalla vittoriosa trasferta di Costa Masnaga, la prima della stagione lontano dalle mura amiche del PalaMangano. Due punti fondamentali per la corsa salvezza, che rendono perfino i colori della spiaggia di Mondello più vivi e splendenti, da dove coach Santino Coppa commenta la gara delle sue ragazze di ieri.

«La definirei un’impresa, perché raggiunta contro una squadra con giocatrici giovani molto interessanti e che gioca benissimo a basket. Una vittoria sicuramente importante, ma non sono del tutto soddisfatto. Abbiamo per la prima volta visto un buon lavoro da parte delle ragazze sul tagliafuori, ad esempio, ma ad ogni modo abbiamo concesso troppi rimbalzi. C’è stato un piccolo progresso, ma sarò soddisfatto quando riusciremo a tenere le squadre del nostro livello sotto i 55 punti al massimo, perché poi le partite si costruiscono soprattutto in difesa.»

Due punti che valgono qualcosina in più, specie dopo un inizio traumatico di campionato, avendo affrontato quasi tutte le corazzate di questa Serie A1: «Quello di questa squadra sin qui è stato un percorso fisiologico di crescita – prosegue coach Coppa –, e non bisogna sottovalutare che siamo stati senza una straniera sino a 15 giorni fa, per cui tutto quello che è successo fin qui era nella norma. Fino all’altro ieri avremmo potuto vincere solo una partita e l’abbiamo vinta con Torino, quella con Costa Masnaga era molto difficile e per nulla scontata.»

Adesso non bisogna fermarsi. Domenica prossima (ore 18) al PalaMangano arriva Battipaglia, in quella che sarà un’altra cruciale sfida-salvezza: «Incameriamo questi due punti che ci danno tanto morale, ma non bisogna abbassare la guardia in vista della partita con Battipaglia che dovrà essere una conferma di questi miglioramenti – avverte l’allenatore della SBC –. Vorrei anche vedere più concentrazione da tutti in allenamento, specie da qualcuna. Aver vinto in casa di una diretta concorrente per la salvezza, con uno scarto rassicurante, è senza dubbio un ottimo risultato.»

Nota lieta, oltre chiaramente al 53-62, è stata la presenza di un folto gruppo di tifosi palermitani al seguito della squadra: «Come sono stato sorpreso della presenza a Palermo dei tifosi di Schio e Ragusa, lo sono stato altrettanto piacevolmente per quella di ieri di un gruppo di palermitani, alcuni che vivono al nord, e che meritavano una partita come quella che abbiamo giocato. Anche questo mi fa ben sperare. Tutti noi dobbiamo impegnarci al massimo per portare il pubblico vero al PalaMangano, perché solo così si costruisce il futuro. Io sono a Palermo per un progetto che si deve sviluppare a 360 gradi – conclude Coppa –. I risultati sono il carburante, però a loro deve corrispondere anche il pubblico e l’organizzazione. Solo così possiamo diventare una vera realtà nella massima serie.»

Colpo esterno della Sicily By Car Palermo, battuta Costa Masnaga nello scontro salvezza

30 novembre 2019

Serviva un acuto, una gioia da riportare a casa dopo una lunga trasferta, e così è stato per la SBC Palermo Basket che a Costa Masnaga (Lecco) si prende la seconda vittoria stagionale, la prima lontano da casa, in Serie A1 Femminile. Un match condotto praticamente dall’inizio alla fine per le palermitane di coach Santino Coppa, chiudendo sul 53-62 lo scontro diretto per la salvezza dell’ottava giornata.

L’avvio di gara è deciso da parte delle siciliane, con un 9-0 di parziale aperto dalla tripla di Miccio a rompere il ghiaccio e da una Gatling finalmente dominante nel pitturato. Costa Masnaga riesce a togliere il tappo dal canestro solo dopo 5’ interi di gioco, grazie alle due bombe di fila di Spinelli e Pavel, ma sbagliando ancora molto al tiro e chiudendo il primo periodo sotto di 9 (11-20 per Palermo). Seppur orfana del proprio capitano e seconda miglior rimbalzista della squadra, Marta Verona, la SBC alza la voce sotto i due canestri (43 alla fine i rimbalzi totali) trovando continuità offensiva e mettendo le lombarde in difficoltà con la zona nell’altra metà campo. La mano tesa d’aiuto per coach Seletti arriva dalla panchina con i punti importanti di Allevi, Villa e Rulli. Cooper firma 8 punti nel solo secondo periodo, mentre Flores Costa sforna cioccolatini per le compagne in assistenza, con le due squadre che vanno all’intervallo sul 27-35.

L’inversione di tendenza rispetto alle precedenti uscite per le palermitane arriva proprio in uscita dagli spogliatoi: SBC tiene botta, rispondendo colpo su colpo al rientro delle padrone di casa e piazzando il parziale di 8-0 grazie alle triple di Flores Costa e Miccio che ricacciano Costa Masnaga indietro di 12 punti al 25’. Sono, però, gli ultimi punti realizzati nel terzo periodo da Palermo che ha il merito di concedere praticamente solo una tripla a Spinelli prima della sirena che apre l’ultimo, decisivo periodo sul +5 per le siciliane. Costa prova a riprenderla da oltre l’arco, ma trovando solo due triple ancora con Spinelli (11 punti partendo dalla panchina, 3-5 da tre) e Baldelli, ma dall’altro lato Palermo può godersi per la prima volta davvero la coppia a stelle e strisce Cooper-Gatling, autrice di ben 32 punti e 26 rimbalzi complessivi. Due proverbiali doppie doppie che regalano i primi due punti esterni della stagione del ritorno in A1 di Palermo dopo 29 anni.

A chiudere i giochi è una tripla di Flores Costa (8 punti e 8 assist) e una penetrazione di Russo che stende Costa Masnaga, condannandola alla seconda sconfitta consecutiva in casa e, soprattutto, agganciandola in classifica a quota 4 punti.

 

LIMONTA SPORT COSTA MASNAGA – SICILY BY CAR PALERMO BASKET 53-62 (11-20, 27-35, 42-47, 53-62) 

Costa Masnaga: Allevi 3 (1/1), Villa 4 (2/3), Rulli 6 (2/3, 2/2), Balossi NE, Baldelli* 4 (1/6, 1/2), Spinelli 11 (1/2, 3/5), Frost* 10 (5/10 da 2), Allievi 2 (1/1), Pavel* 9 (2/6, 1/4, 2/3), Frustaci*, Davis* 4 (1/6, 2/4). Allenatore: Seletti, Vice: Rossi, Ranieri.
Tiri da 2: 14/37 – Tiri da 3: 6/27 – Tiri Liberi: 7/12 – Rimbalzi: 36 10+26 (Frost, Davis, Allievi 5) – Assist: 15 (Davis 6) – Palle Recuperate: 7 – Palle Perse: 12).

SBC Palermo: Russo* 9 (2/5, 5/7), Manzotti, El Habbab 1 (1/2), Cupido 4 (1/3, 2/2), Flores Costa* 8 (1/5, 2/3), Cooper* 18 (6/8, 6/9), Miccio* 8 (1/1, 2/4), Verona NE, Cappelli NE, Gatling* 14 (6/12, 2/3). Allenatore: Coppa, Vice: Giordano.
Tiri da 2: 17/36 – Tiri da 3: 4/13 – Tiri Liberi: 16/23 – Rimbalzi: 43 6+37 (Cooper 14) – Assist: 16 (Flores Costa 8) – Palle Recuperate: 7 (Cooper 3) – Palle Perse: 19 (Cooper 8).

Arbitri: Marco Catani di Pescara, Giampaolo Marota di San Benedetto del Tronto e Claudia Ferrara di Bologna.

Sicily By Car Palermo Basket, domani lo scontro-salvezza a Costa Masnaga

29 novembre 2019

Le onde alte alle spalle, davanti una rotta da cominciare necessariamente a imboccare. La Sicily By Car Palermo Basket è chiamata ad una prima, vera risposta non soltanto in termini di gioco, ma anche di risultato. Dopo un inizio da incubo nell’anno del ritorno in A1, affrontando tutte le quattro semifinaliste playoff della passata stagione, per le siciliane è tempo di far visita alla Limonta Sport Costa Masnaga, in un match che è già un dichiarato scontro diretto per la salvezza.

La sconfitta casalinga contro Schio, seppur ampiamente preventivabile, ha lasciato qualcosa di importante nella squadra allenata da coach Santino Coppa. Consapevolezze sulle potenzialità di questo gruppo fin qui dichiarate un po’ da tutte le parti, ma alle quali adesso va’ dato credito con punti in classifica. L’inserimento della neo arrivata Shayla Cooper sta man mano completandosi, e la prova dell’ala statunitense contro le campionesse d’Italia (17 punti, 9 rimbalzi) è stata una conferma in questo senso. Maggior presenza sotto le plance è il religioso mantra professato da coach Coppa nelle ultime settimane, sicuramente la nota più stonata per la SBC sin qui, con ben 10.7 rimbalzi offensivi concessi di media alle avversarie (20 nella sola partita con Vigarano).

Dal canto sua, la Limonta Sport Costa Masnaga con i suoi 9 rimbalzi offensivi catturati a partita, non è certo l’avversario migliore da affrontare. Una squadra rapida offensivamente quella lecchese allenata da coach Paolo Seletti, che al momento viaggia con due vittorie stagionali su sette partite, frutto dei 68 punti di media a partita, con il 48% da due, ma anche ben 19 palle perse a partita (dato peggiore dell’intera Serie A1). Principale bocca di fuoco è la guardia americana Jori Davis con i suoi 13.6 punti e 5.4 assist di media a partita, mentre promette fuoco e fiamme la sfida sotto canestro tra la ‘palermitana’ Gatling e la rumena, in forza a Costa Masnaga, Elisabeth Pavel (centro di 190 cm con 13 punti sin qui di media e ben 7.5 rimbalzi a partita).

«È una partita ricca d’insidie, con entrambe le squadre alla ricerca di punti pesanti – spiega il vicepresidente di SBC Palermo Basket, Simona Chines -. Vincerà chi metterà fino alla fine più voglia. Costa è alla seconda gara di fila in casa e, essendo anche reduce dalla sconfitta interna nel derby contro Sesto San Giovanni, darà tutto per difendere il fattore campo. È un campionato incerto, dove nessuna partita può considerarsi scontata, vedi Vigarano vincente a Ragusa domenica. Ci siamo allenate bene questa settimana e se metteremo in campo la determinazione vista contro Schio penso possiamo giocarcela fino alla fine. L’approccio iniziale sarà fondamentale, specie in un campo dove il pubblico ti sta col fiato letteralmente sul collo dal primo all’ultimo minuto.»

Palla a due domani, sabato 30 novembre, alle 17 sul parquet della Palestra Comunale di Costa Masnaga. Arbitri di questa sfida dell’ottava giornata di Serie A1 femminile saranno Marco Catani di Pescara, Giampaolo Marota di San Benedetto del Tronto e Claudia Ferrara di Bologna.